Centro trombosi struttura d'eccellenza, promosso a pieni voti dalla FCSA

Il Centro Trombosi dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma promosso a pieni voti dalla FCSA (Federazione Centri per la diagnosi della trombosi e la sorveglianza delle terapie antitrombotiche). La società scientifica ha accreditato la struttura, coordinata da Carlo Bonfanti, giudicandola centro d’eccellenza al termine di una visita ispettiva che si è svolta il 12 marzo. Il Centro trombosi fa capo alla struttura complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, diretta da Massimo Franchini, e al Dipartimento di Laboratorio, diretto da Franco Manzato. Fornisce circa 120 prestazioni quotidiane, 31.500 nel 2011. E’ stato istituito nel 2001 e oggi assiste 3.500 pazienti con patologie cardiologiche e trombotiche.

La verifica per l’accreditamento è stata condotta da specialisti medici che hanno testato le competenze dei professionisti del Poma a livello terapeutico e preventivo rispetto alle trombosi e alle coagulopatie, nonché l’organizzazione del servizio. Il risultato, motivo di grande soddisfazione per l’Azienda Ospedaliera, è stato raggiunto grazie a un’efficace risposta clinica e a un ottimo livello di comunicazione all’interno del pool di professionisti dedicati – oltre a Carlo Bonfanti, la responsabile della Qualità del Centro Claudia Glingani – nonché alla proficua collaborazione con i volontari dell’Aipa Mantova (Associazione italiana pazienti anticoagulati), guidati da Fiammetta Morselli, che quotidianamente garantiscono l’accoglienza dei malati (nella foto i professionisti del Poma con i certificatori).
 

 

foto

 



Pagina aggiornata al: 14 Marzo 2012